fbpx

Il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione un contributo ai Comuni sotto i mille abitanti (Decreto 2 luglio 2020) pari a Euro 19.329,89 per la realizzazione di progetti relativi a interventi di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile. Smarter Up è a disposizione dei Comuni con l’elaborazione di progetti adeguati per accedere al contributo, considerando che il contributo decade in caso di mancato avvio dei lavori per la realizzazione degli interventi entro il 15 novembre 2020.

In cosa consiste il contributo

Il decreto prevede un contributo di Euro 19.329,89 destinato a ciascuno dei 1.940 comuni con popolazione inferiore ai 1.000 abitanti. L’obiettivo è quello di realizzare progetti relativi a interventi di efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile entro il 15 novembre 2020. Nel corso degli anni si stanno sviluppando sempre di più nuove tecnologie nella Smart mobility ma non solo. Pensiamo a delle panchine Smart, o a delle postazioni per ricaricare le biciclette elettriche.

Adesso è possibile vivere in un paese dove si può restare connessi quando vuoi e dove vuoi, e per questo motivo Smarter Up è il system integrator che permette di realizzare progetti di sviluppo territoriale sostenibile in grado anche di apportare benefici in termini di comunicazione e turismo.

Sviluppo sostenibile delle piccole comunità locali

L’effetto della pandemia ha portato una maggiore sensibilità nei confronti della sostenibilità. È indispensabile salvaguardare il nostro territorio e valorizzare le bellezze artistiche. Grandi e medie città hanno già sviluppato progetti di ecosostenibilità e sviluppo ambientale. Passeggiando per uno di questi comuni non sarà difficile trovare delle ricariche per e-bike o e-car ma anche per i monopattini elettrici, oggi molto utilizzati anche dai pendolari.

E se pensassimo a un pavimento che catturi la luce con dei pannelli fotovoltaici? Smarter Up è rivenditore autorizzato di Platio, la pavimentazione solare ecosostenibile. Tanti sono i progetti sviluppati e tanti nasceranno tutti con lo stesso obiettivo: dare uno sguardo al futuro per rendere i nostri paesi più smart e al passo con i tempi.

Smarter Up è a disposizione dei comuni per realizzare progetti innovativi
Un nuovo concetto di sviluppo territoriale

E’ chiaro che senza l’impegno di tutti i cittadini è impossibile parlare di Smart City. Risulta utile per la sicurezza ad esempio, che le città si dotino di sistemi informatici che permettano alle persone di inviare in tempo reale la propria segnalazione su un qualsiasi problema riscontrato per le vie cittadine. Il tutto deve essere gestito da piattaforme on-line accessibili a tutti i cittadini. In questo modo possono verificare la risoluzione del problema e sentirsi parte integrante di un sistema che opera a tutto vantaggio della comunità. Per fare in modo che le infrastrutture digitali possano funzionare in modo adeguato occorre che tutti noi ci sentiamo parte integrante della comunità.

Un piccolo passo verso la digitalizzazione

In riferimento al contributo ai Comuni sotto i mille abitanti (Decreto 2 luglio 2020), Smarter Up supporta con progetti adeguati e innovativi le istituzioni comunali interessate a valorizzare il proprio territorio. Molti sono i progetti da sviluppare grazie al nuovo decreto per i piccoli comuni. Ciò che ci rende propositivi è la sicurezza che possiamo fare piccoli passi verso grandi risultati. In Italia i progetti Smart City purtroppo fanno ancora troppa fatica ad affermarsi. Nonostante tutto viviamo in un’era in cui le nuove piattaforme di gestione smart possono concretamente aiutarci a migliorare e a semplificare i servizi della comunità. La gestione digitalizzata della città intelligente è conveniente per tutti. Sia per le amministrazioni che possono risparmiare sui costi di gestione, sia per i cittadini perché possono ottenere servizi vicini alle loro esigenze.

Scarica il nostro catalogo e contattaci per maggiori informazioni o per richiedere una visita. Smarter Up, costruiamo la smart city!